L’Udinese sprofonda. Praticamente a secco pure contro il Toro

UDINESE – TORINO

( STADIO “FRIULI” LOC. RIZZI DI UDINE )

RISULTATO FINALE : 2 – 3 PER IL TORINO.

CAMPIONATO SCOMPAGINATO PER L’UDINESE PEGGIORE DI SEMPRE, MALGRADO L’IMPEGNO DELLA SOCIETA’ E DELLA FAMIGLIA POZZO, AVVILENTE, MEGLIO DEPRIMENTE. IMMAGINARE L’INTERESSE E IL SEGUITO DELLE TIFOSERIE DI QUESTO PASSO, BIZZARRI IL MIGLIORE, IN PANCHINA. ORA RISULTA ATTACCATO DELNERI DALLA PLATEA MALCONTENTA DEVE DARE QUALCOSA DI PIU’. IN ESTATE ANDAVANO MEGLIO OGGI LAVATIVI A DIRE POCO COME MAI ?… . PERCHE’ SCUFFET E NON BIZZARRI FINCHE’ SCUFFET NON PRONTO?. Rimproveri in spogliatoio,ma non si può sempre,nel secondo tempo ha parato qualcosa.

Perfino Belotti segna su un intervento maldestro di Scuffet che non trattiene la palla… . Possibile per un portiere di serie A. Bene il primo Scuffet, anni or sono, male il resto. Oggi ha voglia o no, lo dica, cosa significano le sue passeggiatine in area ma anche oltre? Nel primo tempo due gol subiti…come mai non è sicuro sugli interventi, non trattiene la palla, ma invita l’avversario al gol, vedi Belotti che di eroico fa nulla. E’ un portiere chi ostenta a tale attività ma non ha presa sulla palla?. Un tempo lo faceva,oggi cosa gli manca?. Zoff sostiene che a Udine era come lui ma con i mezzi di allenamento di oggi e le attrezzature oggi disponibili, questa diceria non vale più. Chi ha la stoffa la dimostra e basta… . Questo ragazzo, contro il quale sia chiaro non nutriamo nessuna remora, ne va semmai dell’interesse suo e della squadra. A suo tempo era stato chiesto dall’Atletico Madrid a suo tempo, ha preferito studiare per finire le superiori (oggi comunque fattibile anche On-line), finito in prestito al Como finito l’anno e retrocessa questa squadra il rientro a Udine costretto al parcheggio da Karnezis, non risultano più squadre che lo abbiano richiesto inclusa la Spal la quale a torto o a ragione ha voluto Meret che oggi rischia di fare il panchinaro quindi forse stava meglio a Udine. Comunque perché non inserire Bizzarri per il tempo necessario a valutare Scuffet? Altrimenti quali le possibili speranze di galleggiamento?. La squadra portiere a parte non è ancora al meglio con un Samir e un Fofana che sbagliano ancora troppo, speriamo in un rapido ravvedimento operoso, anche se già ora sembrerebbero denotare una certa crescita, tuttavia la squadra ha bisogno dei migliori Samir e Fofana, la squadra ha dimostrato portiere a parte un discreto progresso giocando, seppur a tratti meglio del Torino. Penalizzanti i due gol le cui responsabilità ricadono sul portiere inclusa poi la bestialità dell’inserimento di un Hallfredsson che non andava inserito, non è un centrale della mediana, ma capace solo di fare prevalentemente danni e si è visto, fattivamente partendo dall’autogol dopo soli 10’ del 1.t circa. Turnover, si, ma per cortesia… Berhami con il Toro non andava meglio? Visto che le prime due sono state regalate ora non si sfruttano i giocatori migliori con squadre all’altezza?. Verrà inserito contro la Roma e la Juve?,benissimo ma cosa potrà contro questi bestioni. Dovevamo battere la Spal per certo ed era fattibile senza i regali che sono stati fatti, contro il Chievo altri regali, ora si regala al Torino,fuori totalmente di testa.

La Juve che è tale con Napoli e Inter viaggiano sui 12 punti,noi con Karnezis potevamo o no viaggiare sui 9 punti,invece solo i punti conquistati a oggi, con il peggio che deve venire, a natale avremo 6 punti?.Di questo passo molto difficile. Domenica prossima saremo a Roma ehhhh buonanotte,poi la Samp di livello si dirà ma non dormirà, quindi la Fiorentina altra bestia nera per l’Udinese. In poche parole rischiamo come e più forse dell’anno scorso?. Facciamo gli scongiuri ma non basta. Inutile l’acquisto per un attacco forte in sostituzione di uno che si dimostrava ormai lavativo(Therreau, per il quale ora emergerebbe il fatto che potesse essere in rotta di collisione con Delneri…lui supermen….!!!…), ora l’attacco c’è e si vede, ma manca il portiere, detto nulla forse?. Per essere portiere deve parare e bloccare la palla con le mani senza tema di scaldarsi le manine, ma anche con il corpo e i piedi. Speriamo che Samir e Fofana rinascano, comunque sia nell’intento di farsi trovare pronti. Il pericolo è che senza un portiere sicuro la squadra si sfasci, vista magari l’inutilità dei suoi sforzi,questione molto delicata. Quindi su Scuffet ( troppa superficialità non paga) si decida in tempi molto rapidi. Errori (troppi), impennate improvvise, passaggi sbagliati ma anche fuori tempo e misura, a ben vedere l’impossibile Scuffet viene in mente un certo Stramaccioni che sosteneva che non può dirsi portiere chi non para con le mani a colpo e con presa sicura oppure respinge di pugno lontano in caso di dubbi, il portiere deve avere intelligenza brillante e non mediocre come dimostrato stante che le sue decisioni debbono essere rapidissime e sicure,poi se malgrado tutto la palla entra non importa in quanto potrà sostenere di aver fatto tutto il possibile per evitarlo quello che nel caso dell’Udinese non sussiste. Il vuoto in difesa è una cosa,ma l’inaffidabilità di un portiere, se tale, travolge tutto. Ora si valuti in fretta, la squadra ha bisogno di sicurezza e,quindi di morale alto senza perdite psicologiche di fiducia. Un modulo il 4-1-4-1 mal digerito…tanto che Delneri nelle solite sue conferenze stampa annuisce a mancanza di attori validi, ma non è il modulo che gioca come sostiene pure lui al che gli errori sono colmabili a vista. Sempre colpa di moduli o di giocatori che non lo applicano bene. Piuttosto Delneri ha assegnato un ruolo preciso a ogni giocatore, all’altezze delle sue attese?. Non sembrerebbe del tutto. Per il resto i giocatori hanno giocato,come già detto. Un portiere troppo spesso fuori della porta, un Torino che, nelle ripartenze in tutta velocità utilizza gli esterni prevalentemente sulla destra dove la nostra difesa buca spesso, pur con il povero Stryger impegnatissimo, ma poco aiutato dai compagni che, non ostentano più di tanto raddoppi sull’uomo e/o pressing asfissiante sull’avversario,il quale per contro spesso e volentieri sbarrava la strada con ogni mezzo. Il portiere del Torino Sirigu ha parato il possibile quasi tutto, sul gol subito nulla poteva, sia sul rigore che sul secondo gol deciso dalla calca e dalla confusione sotto porta del Toro.

Mentre Scuffet parerà nel secondo tempo circa 3-4 tiri in porta, subirà il 3 gol evitabile oppure questo verso al 22° della ripresa . De Paul tiene un tempo ha ostentato la pacchia nel primo,mentre grande nel secondo tempo. Nuyting solito grande giocatore. Danilo sbaglio tutti i lanci lunghi spedendoli agli avversari che ringraziano. Pezzella non sbaglia nulla. Halfredsson inguardabile. Barak inserito nel suo ruolo stranamente non è all’altezza della sua fama, forse per la troppa confusione e delusione in squadra. Lasagna utilissimo sia sul gol che per premere sui difensori del Toro. Maxi capace di portare palla,controllarla,driblare fare una piroetta palla al piede,lasciando solo soletto l’avversario peccato che il suo tiro sfior la traversa di pochissimo fuori. Angella funziona,eccome. Jantko oggi in forma con il suo ingresso e le sue accelerazioni si presenta in area avversaria mentre al dfifensore del Toro non rimane che stenderlo,rigore tirato da De Paul e gol. Lasagna segnerà il secondo. Pezzella chiede la sostituzione, non ce la fa, entra Adnan che fa un paio di servizi per i compagni e un tiro di poco fuori. Arbitro Rocchi,partita velocissima lo mette in difficoltà, lascia troppo libero molinaro che andrebbe ammonito e non solo una volta. E piazzatissimo al momento del fallo su Yantko,decreta subito il calcio di rigore. L’Udinese a differenza delle attese esprime poca qualità, pur essendo una squadra molto tecnica, Delneri sconsolato: “GLI ERRORI IN A SI PAGANO”,IL MISTER TRA LO SCONSOLATO E L’INCAZZATO. BENE HA FATTO NELL’INTERVALLO A STRIGLIARE LA SQUADRA E IL PORTIERE,POI SI VEDRANNO GLI EFFETTI. SPERIAMO E CONFIDIAMO NELLA SALVEZZA?. LE ATTESE IN ESTATE ERANO ALTRE.

Con la Roma poche speranze,poi si vedra’ urge il vero miglior portiere che in atto non c’è, la squadra deve crescere molto in settimana,lavoro, lavoro e lavoro. Delneri pretenda dai giovani massima disciplina e serietà che latita oltre a responsabilità personale e di Gruppo. A Roma sappiano difendere la dignità del popolo Friulano, quantomeno. Dove potrà arrivare questa squadra, siamo scettici, molto. Tutta la mestria e la declamata classe dei singoli dove stà?… Spettatori 15.125 totali.

Condividi questo articolo