Questa Udinese ci dimostri la sua dimensione…

Siamo alle solite in questo Campionato di calcio ( o calcetto?…). In tutto il Campionato 1 vittoria con il contagocce dall’inizio a oggi,la partita vittoriosa al Friuli è stata un regalo della Sampdoria,a prescindere dall’impegno messo in mostra dalla squadra in questa sola partita. Ora il regalo a Firenze dopo due settimane di ferie per le Nazionali,periodo che doveva servire a consolidare la crescita dell’Udinese,ora non la difendiamo più.

Domenica prossima viene in visita una squadra da sempre in testa alla classifica che giun ge, purtroppo con il dente avvelenato, a causa della sconfitta subita contro la Lazio. Certo è che la Signora non è la scamorza Fiorentina, ma è uno squadrone ottimamente organizzato e ben assembla to, senza risparmio di risorse rispetto all’Udinese.

Diremo che per questa partita che riteniamo del tutto regalata alla Fiorentina dove abbiamo assistito a una Udinese sparsa sul campo capace solo di arretrare allorquando la Fiorentina in possesso di palla, pareva la fuga dal nemico, lasciando a quest’ultimo ampi spazi liberi per agevolare loro il gioco.

Centrocampo che dire a ogni carica Fiorentina il centrocampo con un Barak che faceva del suo meglio ma non essendo nel proprio ruolo, la mancanza di Berhami è stata travolgente. Da qui si capisce che un centrocampo è tale quando ostruisce la prima linea antecedente la difesa recupera palla e si getta al contrattacco. Invece la linea esterna dove correva Therreau era sempre libera forse per fare una cortesia a un loro ex… . Quest’ultimo pessimo come Uomo,cosa che non è,che come giocatore,lui la causa principale dei mali dell’Udinese,infatti segnava solo allorquando l’Udinese era ampiamente sotto a inizio Campionato, soggetto che invidiava e aborriva i giovani dell’Udinese e lo ha detto: ricordiamo- diretto alla Società “comperatevi un attaccante capace di fare una ventina di gol…” un giocatore nel suo ruolo che ragiona in questo modo non è tale. I modi per farsi capire sono tanti. Certo che lui e si vedeva a vista d’occhio tirava il culo indietro, la Società ha sbagliato solo a non venderlo prima,forse per il fatto che in un primo tempo Delneri stravedeva per Lui in realtà, cosa che non condividevamo,ma sia… .

Detto per il centrocampo e una difesa che è tale grazie ai più anziani con un Widmer al rientro che si è visto poco, i migliori in Difesa Angella e Nuytink,non ci voleva l’infortunio di Stryger Larsen che tanto bene stava facendo a parte un errore appena arrivato compensato subito dal gol peraltro.

Squadra molliccia a Firenze, scarica,mentalmente vuota. Maxi ha giocato bene ma il sostegno è stato minimale in quanto i fraseggi sono mancati quanto le aperture stesse, troppe palle fuori dal campo,tanto che l’ottimo De Paul ha finito per innervosirsi biasimando il compagno.

I recuperi in contrasto di palla non si sono visti mancando il pressing organizzato. E’ mancata la coesione ovvero il collante della squadra così come l’Intensità. Gioco lento e impacciato. Non vorremmo pensare che la Sampdoria abbia voluto regalare il risultato all’Udinese. A Firenze la squadra neanche lontano parente da quella che avevamo visto e che era stata capace di rincuorare gli animi e riporre fiducia. Squadra scarsamente mentalmente preparata.

Una realtà che non ha ancora i 90 minuti nelle gambe,deludente,infatti solo nel secondo tempo si è visto qualcosa di meglio, su tutto bello il gol di Samir ma sfortunato Maxi capace al solito di buon gioco e tiri magistrali,bravo ma fortunato il portiere della Fiorentina.

Sui gol dell’ex data la libertà concessagli l’Udinese gli ha offerto i due gol peraltro neanche tanto belli su un piatto d’argento.

Ora arriverà la Signora e per certo dopo le batoste che ha subito ultima vs la Lazio, non lascerà spazi alla squadra di casa e si sapeva dall’inizio che la situazione non è rosea su 8 partite solo 2 risultati. Retrocessione forse non sarà ma le attese e le pretese possono essere altre.

Preghiamo i giocatori che sui giornali si ripromettono tanto per poi….si trattengano e facciano vedere in campo di quanto sono effettivamente capaci. I giovani hanno gambe per correre e debbono avere velocità oltre che dribling stretto e non troppo largo come a Firenze,ti tolgono palla. Questa squadra ha bisogno di vena e frusta oltre al lavaggio del cervello. Mister Sgarfare dove stà…. ?… AUGURONI PER DOMENICA sperando che il “castigo” giovi.

In porta vogliamo vedere sempre Bizzarri che ha subito gol solo in quanto non coperto dalla difesa bizantina. Primo tempo inesistente,mancanza di dialogo. A Firenze squadra deludente è dire poco. Incapace di reagire,confusa sui ruoli.

Hanno,alla fine ragione i tifosi: NOI FRIULANI VOGLIAMO VEDERE UNA SQUADRA OPERAIA CAPACE DI LAVORARE E DI LOTTARE FINO ALLA FINE. Invece capace solo di superficialità e di vaghezza…. . INSULTATO CIRILLO al momento del cambio,se lo merita solo in quanto l’Udinese lo ha lasciato fare mettendogli un tappeto per terra e lui ce la messa tutta per fare il gradasso. Ma per 3 anni e oltre è stato mantenuto con scarsi risultati dalla Società Udinese,se lo ricorderà o dobbiamo chiedergli la restituzione del maltolto?…. .

Condividi questo articolo