PUNTO BIANCONERO | A Milano nulla da perdere: come va va, ma bisogna puntare in alto…

Nello stesso momento in cui l’Udinese sta facendo punti e traendo consensi in serie, proprio senza interruzione, la squadra bianconera friulana medesima ha una grandissima chance. Quella di dimostrare che può reggere si l’urto della formazioni non superiori a lei, ma pure quello di entità superiore. L’Udinese deve rendere chiaro a tutti il fatto che ci mette tutta la sua faccia e la determinazione specifica anche nell’affrontare pure le formazioni di massimo spessore del campionato. E la partita contro l’Inter giunge provvidenziale in quest’ottica, perché l’Udinese dopo aver spuntato una certa serie di punti utili ha l’opportunità per inseguire quell’acuto che la renderebbe agli occhi di tutti… a prova di prima della classe… E’ il caso quindi di giocarsela a viso aperto a San Siro contro l’Inter, mettendo in campo tutte le energie possibili e vedendo ora… fino a che livello di efficienza si può arrivare oggi come oggi.

GIOCARSELA A VISO APERTO – Quindi, dato per assodato che l’Udinese rispetto all’uscita di Milano non ha nulla da perdere e che al massimo può ottenere il minimo disponibile (per una sconfitta contro l’Inter a Milano, presa in sé e per sé, nessuno si è mai fasciato la testa almeno che non si chiami Juventus e in ragione di chiari motivi di opportunità…) andiamo e mettiamocela tutta, senza pensare a porsi degli obiettivi specifici. A quel punto avremo contezza del fatto che le certezze in mano oggi anche a squadre come l’Inter possono essere fatte scricchiolare anche a fronte della boria tipica di una squadra giovane ma valente come l’Udinese.

CERTEZZE IN CRESCITA – Anche la partita contro il Benevento, dopo quella contro il Crotone, ci ha confermato quella che ad oggi è una certezza assai palpabile. L’Udinese sta acquisendo una certa solidità generale. In fase difensiva si perde sempre meno giri e sta crescendo anche in fase di costruzione del gioco. Questo lo hanno visto i nostri occhi di osservatori ma l’ha confermato anche mister Oddo in conferenza stampa nel dopo-Benevento. Non possiamo nascondere oggi di essere più solidi, e ora dobbiamo affrontare uno step in più. Quello di dimostrarci all’altezza delle massime espressioni del calcio che conta, Dobbiamo dimostrare di poter mettere in difficoltà anche Inter, Juventus e compagnia, e la partita del prossimo fine settimana in quest’ottica cade a fagiolo. Se si perde, si tratterà soltanto di un episodio traverso in una selva di risultati utili che ci può anche stare, ma se si ottiene qualcosa di più allora si, l’Udinese può davvero mettersi in testa l’obiettivo di iniziare a pensare su un’altra dimensione, di arrivare un poco più in alto di doveva alla vigilia ragionevolmente poteva prefiggersi di gravitare.

Articolo di
Valentino Deotti

E-mail: valentino.deotti@udinesenews.it

RIPRODUZIONE RISERVATA ]

Condividi questo articolo