Questa Udinese, bene o male, sa solo perdere…

NELLA MENTE PASSA IL RICORDO DELLA GRANDE: ORIANA FALLACI né : “LA RABBIA E L’ORGOGLIO…”. Bene l’orgoglio ma non basta,è mancata l’attenzione,la determinazione e la giusta marcata rabbia capace di farti reagire in ogni zona del campo. Pare impossibile che questa squadra non si sappia ancora regolare sul gioco inattivo o calci piazzati… . Gli avversari si divertono a far fare loro un fallo nella parte a loro più consona in modo che grazie alla tua mancata copertura in una difesa ben preparata e piazzata ab hoc, ti puniscono con un gol a freddo. Usando l’intelligenza questi falli e queste occasioni possono essere eliminate in prossimità della propria area, ieri è mancata la giusta intensità dovuta nel gioco de calcio per tutta la partita,ora e sempre. L’Udinese è scarsa ancora nella velocità con e senza palla, cose importantissime, velocità di esecuzione,dribbling che è ancora poco usato se non solo in spazi larghi,in quelli stetti la squadra in difficoltà estrema. Malgrado ODDO nessun miglioramento anzi… . Inoltre si dimostrano incerti nel gioco,mentre squadre quali il Napoli nel 4-3-3 giocano a memoria come faceva anche l’Udinese negli anni 97-98 ma forse non solo… . Questa Udinese è mentalmente molliccia.

Quindi non solo i giocatori sono responsabili dui questa situazione ma di chi li guida e segue.La disciplina nello spogliatoio andava curata sempre e in continuo mentre non pare che questa fosse la regola. 4 gol dei quali rincuora il fatto 2 fatti dall’Udinese fatto molto importante avendo di fronte il Napoli,l’unico neo l’aver subito poi stupidamente per disattenzione gli altri 2 senza i quali sarebbe stato un pareggio ch avrebbe rincuorato enormemente tutti,squadra,tifose ecc.

Napoli – Udine 4 – 2 : con questa squadra non ne azzecchi una, l’unica posittivita’ e’ che almeno ieri dopo la tirata di orecchie ai bamboccioni da parte della Società hanno quantomeno dimostrato un pochino di impegno in più….. . Per noi errato confermare ODDO prima della partita cosa che comunque dovrebbe essere rivista. Ciò in quanto questo allenatore non è che si dimostra superiore alla squadra visto che a suo dire i ragazzi lo hanno sempre seguito,troppo,tanto che 5 vittorie e 10 sconfitte,ma tutto bene….parrebbe per la Società. Samir in difesa ???….Nuytink grande in difesa anche se ieri a causa di una disattenzione la lasciato Immobile andare in gol. Comunque considerato che Lasagna – Berhami e non solo non erano della partita la squadra ha dimostrato una certa reazione, contro il Napoli che impiega soldoni si sa che…difficile,non è l’Udinese dei Toto,Sanchez,Denis ecc…nè difensori alla Bertotto ecc… . Comunque Larsen sempre pronto e bravo. In questa squadra molti giovani ma poca qualità…dovevano crescere ma anche con ODDO si sono frenato e,comunque ODDO non si dimostra un coach mentale…., questo manca.

Ora passato Napoli rimpianto un pareggio che ci poteva essere,bene per i due gol degli ospiti, domenica p.v. ci sarà il Crotone cresciuto che naviga in acque tranquille ora mentre l’udinese in quelle mosse, infatti il Crotone in atto sta 5 punti sotto l’Udinese,appena 5, se l’Udinese perde il Crotone ne fa un boccone, quindi l’Udinese deve assolutamente vincere non ci sono santi, segnando più gol possibile da subito visti i rientri di giocatori importanti. Pur considerato che il Crotone ha pareggiato contro una NON Juve che si è “riposata” in attesa di domenica p.v. e del derby in casa… . Anche le grosse squadre impegnate di più in campo internazionale si stancano e hanno bisogno di tirare fiato, cosa da non sottovalutare. L’Udinese deve triplicare l’attenzione avuta contro il Napoli senza MAI distrarsi e senza commettere i soliti errori specie su gioco inattivo…. . Una vittoria contro il Crotone ti permette di uscire dalle secche ripetendoti magari a Verona,pareggiando contro il Benevento,chiaro che l’Inter per questa Udinese sarà dura,ma se vince con le altre si può salvare,tutta sta’ nell’impegno della squadra che fino a oggi ha fatto molto,troppo poco nel Campionato.

Se malauguratamente domenica p.v dovesse soccombere la serie “ B “( da inizio Campionato che lo andiamo dicendo,ora l’allarme che non comprendiamo…in quanto tardivo,…) in tal caso al 90% si spalancherebbe, devono temere sicuramente,ma innestare il cervello cosa che non fanno mai o quasi in ogni azione di gioco, senza mai mollare l’attenzione, ma senza farsi prendere da panico e paure ormai inutili, urge la tranquillità “allarmata con la sirene nel culo…” . Caso vittoria contro la parigrado Crotone la fiducia e la speranza crescerebbe in squadra come nell’ambiente…. .

Contro il Napoli sconfitta a prescindere causata da errori e disattenzioni impossibili bene con i due gol di Yantko e un bel gol del ragazzo Ingelsson che inizia a macinare, a Napoli non è facile…in queste condizioni. Questo incoraggia e il fatto che domenica p.v. contro Crotone si possa vincere e si spera bene.. incoraggia…purchè la squadra triplichi la sua attenzione rispetto alla partita del San Paolo e non si permetta errori né in difesa né a centrocampo né in attacco dove si debbono privileggiare i tiri nello specchio della porta con dovuta attenzione, se non altro per tarpire il coraggio agli avversari… .

Condividi questo articolo