Giro 2018 | Tappa 14

Tappa da San Vito al Tagliamento – arrivo M.te Zoncolan via Paularo di km. 186.

Domani partenza da Tolmezzo (UD) – arrivo a Sappada ora pure UD altra tappa di montagna che attraversa diverse fazioni di km 176.- Partenza verso le 12,15-30 circa.

Oggi il tempo di queste ere fa le bizze anche a Maggio ma in questa tappa gli scrosci piovosi sono stati limitati e lontani dal traguardo dove in mattinata sullo Zoncolan nevicava, poi il cielo si è schiarito per fortuna. In questa tappa montagna fortemente difficile nei tratti a forte pendenza in caso di pioggia diventa veramente pericoloso.

Poi la pioggia si era ridotta a qualche tratto dove gocciolava. Sulla montagna fa ancora freddo,specie in caso di tempo uggioso.

La tappa odierna fatta di circa 4000 mt di dislivello e di marcata differenza climatica si è sviluppata con buona velocità fino a Paularo poi in zona montana chiaramente la velocità muita a seconda dello sforzo.

A dire il vero oggi ci attendevamo qualcuno tra Aru, Pozzovivo, Formolo, Viviani detto che fino a oggi gli italiani a parte la vittoria alla grande di Viviani non si sono visti o quasi. Lo Zoncolan nel 2007 ha visto la vittoria di Simoni ma ha quasi sempre respinto “lo straniero”.- Quest’anno invece dopo i duetti tra i soliti Gavazzi, Barbin, Battaglin vicino a Paluzza. Yates maglia rosa sempre attivo pedala leggero non sembra affaticato al momento giusto scatta e pare andare lontano, mentre Froome ad un certo punto esce dal gruppetto e con una marcia in più riprende e supera tutti,Yates farà di tutto per limitare i danni, ma nulla può di più sugli ultimi 3 km dovrà dare tutto ma Froom arriva sul traguardo in solitaria Cicconi e Formolo perdono terreno, Pozzovivo arriverà terzo dietro a C. Froome – Yates – 5° Aru che ha fatto una fatica immensa, Tibaut Pinor e l’atteso Dumulin ritardati rispetto a Fromm che si è ripreso dopo le cadute,mentre anche oggi un ritardo per Chavez…

Per le statistiche e le informazioni sul giro fare click su questa riga

Condividi questo articolo