PENSIERI MONDIALI | Chi porterà… la corona al Mondiale delle Sorprese ?

Non sarà il mondiale migliore di tutti, perché purtroppo per avere questa qualità doveva potersi giovare sino a manifestazione inoltrata delle migliori vedette, che però sono state fatte fuori in fase di qualificazione o immediatamente dopo. Sarà invece un mondiale per poche sorprese. Anzi sarà a nostro parere il Mondiale delle due protagoniste indiscusse di una manifestazione senza big, nella fase conclusiva. Le due protagoniste a sorpresa che a parere nostro dovrebbero essere proprio le uniche due nazionali legate a paese dove vive il regime della monarchia parlamentare. Ed ecco perché ora resta solo da vedere chi indosserà a pieno diritto la corona delle corone del calcio. Ad avere la meglio sarà la britannica Inghilterra o il nordico Belgio di tradizione francofona ? A mettere sul piatto della bilancia le due squadre e i loro potenziali francamente, e a sorpresa, ci pare che a … regnare – permetteteci di dirlo – sia un sostanziale equilibrio. Anche se il può corpulento, slanciato e allo stesso tempo spumeggiante Belgio (squadra più completa) produce una mole di gioco superiore, dal punto di vista quantitativo ma per certi versi migliormente qualitativo, essendo pure più continua in partita. Potrebbe essere quindi addirittura il Belgio, una delle due squadra francofone ancora in corsa perché da contare c’è anche la Francia, a portare a casa la Coppa più importante delle coppe del calcio, ossia la Coppa Rimet. Spiace, in questa manifestazione dominata dal fattore sorpresa, non poter registrare la sorpresa alla quale (noi personalmente ma non soltanto) aspiravamo maggiormente. Spiace in buona sostanza non poter registrare la presenza tra le prime quattro squadre al vertice del torneo della Russia padrona di casa. Squadra che ha fatto benissimo si può dire sino all’altro ieri, allorquando a farla fuori ai rigori è stata la Croazia. La squadra dell’ex Jugoslavia è anch’essa tra le principali indiziate alla vittoria del trofeo, anche se noi personalmente al momento attuale le diamo poche chance di vittoria, visto che meglio di lei sembrano essere tutte le altre squadre ancora in gioco a parte la Francia. La squadra transalpina infatti ci pare un bel poco giù di giri in questo mondiale, e difficilmente i galletti potranno approdare alla finale che si giocherà il prossimo quindici del mese. I transalpini potranno al massimo, secondo noi, affrontare la Croazia in una ipotetica finalina di consolazione, mentre a giocarsi dritte dritte l’intera posta vediamo come detto le due nazioni coronate in corsa. Anche se non è proprio scontato che a vincere il trofeo possa essere la squadra più blasonata. Il mondiale dei mondiali dal punto di vista tecnico potrebbe vedere primeggiare proprio una outsider ben corazzata come il Belgio. E per una volta la corona andrebbe in testa a quelli che non sono mai stati dei primattori assoluti, e che peraltro si sono dovuti accontentare sino ad oggi di arrivare al massimo ai quarti nella storia del Torneo. Pensieri Mondiali per questa edizione di Rimet vi saluta, dandovi appuntamento auspicabilmente alla prossima rassegna iridata del pallone.

Articolo d’opinione di
Valentino Deotti

E-mail: valentino.deotti@udinesenews.it

Condividi questo articolo